MEDIA ROOM

events

EVENTI

Visita la sezione eventi per scoprire dove incontrarci

Iscriviti alla nostra newsletter!



Archivio News

Tags: branch transformation, atm

L’ATM COMPIE 50 ANNI. LUNGA VITA AL BANCOMAT!

È passato mezzo secolo dal 27 giugno 1967, data del debutto del primo ATM (Automated Teller Machine) in una filiale della Barclays di Londra. Il merito di tale invenzione è da attribuire al tipografo scozzese John Steperd-Barron, ispirato pare da un banalissimo distributore di cioccolata. A distanza di pochi anni ebbe inizio una diffusione in larga scala dei bancomat in tutta la nazione.

In Italia, invece, l’ATM si è fatto attendere, facendo la prima comparsa nel 1976 presso la Cassa di Risparmio di Ferrara. Oggi sono ben 42 mila gli ATM attivi sul territorio italiano. Ma quale futuro si prospetta per il bancomat?

Danilo Rivalta, Vice Presidente di EasyBranch, la divisione TAS Group dedicata alla Branch Transformation, in un’intervista radiofonica con l’emittente Radio Capital è fortemente ottimista riguardo alla sopravvivenza degli ATM. Il bancomat ha già dimostrato di sapersi “trasformare” nel corso del tempo, affiancando all’originaria funzionalità di “prelievo”, per la quale era nato, molteplici nuovi servizi self-service (depositi, versamenti contante e assegni, pagamento bollette, tasse, trasferimenti di denaro, ecc…). Si è saputo trasformare anche nella “user experience” di accesso, tanto da consentire anche un’operatività del tutto cardless, ossia senza l’utilizzo della carta di pagamento, abilitata da un’autenticazione tramite mobile e/o con credenziali digitali, andando incontro alle abitudini e alle esigenze della nuova generazione di clientela dell’era digitale.

Se da un lato si registra una diminuzione del numero totale dei bancomat sul territorio (fenomeno principalmente legato alla chiusura delle filiali bancarie), dall’altro si assiste a 2 trend molto netti: nelle filiali rimanenti l’ATM diventa più intelligente, consentendo la quasi totalità delle operazioni bancarie in modalità self e/o tele-assistita; all’esterno delle filiali invece cresce l’installazione di ATM da parte di “soggetti indipendenti” (Independent ATM Deployer). Poter prelevare utilizzando un bancomat installato direttamente nei luoghi di maggior afflusso della clientela sarà il trend del futuro in Italia (all’estero, il retail ATM è già ampiamente diffuso).

 

Ascolta l’intervista completa a Danilo Rivalta su Radio Capital 

 

 Scopri di più su EasyBranch, la suite di soluzioni TAS per la Branch Transformation