Iscriviti alla nostra newsletter!



Archivio News

Tags: TAS Group

I numeri di TAS Group confermano la crescita degli ultimi anni: ricavi core in aumento e margine EBITDA più che raddoppiato

Il bilancio consolidato di TAS Group, approvato ieri dal CdA,  evidenzia tutti gli indicatori in crescita rispetto all’anno precedente con aumento a doppia cifra dei ricavi core del 24% a 56,4 milioni di Euro rispetto ai 45,5 dell’esercizio precedente, EBITDA margin più che raddoppiato e utile netto pari al 9% dei ricavi.

Approvato anche il Piano Industriale 2020-22, che ribadisce l’obiettivo di consolidamento della leadership di mercato con l’offerta core del Gruppo (Payments, Treasury & Capital Markets) e la conquista di nuove aree di business grazie alla compliance normativa (in particolare per PSD2 e T2/T2S consolidation) nonché l’espansione della presenza sul mercato internazionale con una maggiore copertura territoriale e lo sviluppo delle partnership globali. Tale piano, redatto pre-emergenza COVID-19, prevede un CAGR del fatturato nel periodo di competenza di oltre il 13% e, a fine piano, un EBITDA margin al 35% dei ricavi.

In merito al tema COVID-19 tutte le società del Gruppo confermano di essere completamente operative facendo leva sullo smartworking.

Il Presidente Dario Pardi e l’AD Valentino Bravi hanno commentato con soddisfazione i risultati del bilancio che mostra i frutti del percorso strategico avviato nel 2016 con l’operazione di Management Buy Out guidata dai due manager nonché degli investimenti degli ultimi 5 anni in R&D per il rinnovamento dell’offerta.

TAS Group dà quindi prova di essere sempre più una realtà strategica nei settori in cui opera, principalmente quello dei pagamenti digitali e dei capital markets, con piattaforme evolute in grado di indirizzare proattivamente le evoluzioni del mercato, tra cui la nuova piattaforma a micro servizi per gli operatori TPP della PSD2, la piattaforma Aquarius per la Tesoreria degli Istituti Finanziari che trasforma gli adempimenti del progetto “Consolidation T2/T2S” in una opportunità di digitalizzazione e ottimizzazione della liquidità intraday, e la piattaforma GPP (Global Payments Platfom) in avanzata fase di sviluppo che  costituisce, tra le prime al mondo, una soluzione integrata per la gestione dei pagamenti digitali (con carta e account-based) e la prevenzione delle frodi, disegnata nativamente in Cloud con tecnologia a micro servizi che ne garantisce massima modularità e scalabilità.

Leggi il comunicato integrale nella sezione Investor