Iscriviti alla nostra newsletter!



Archivio News

TORNA ALL'ELENCO DELLE NEWS
Comunicato Stampa - 21 GENNAIO 2020
Tags: capital markets, payment networks, Comunicato Stampa, consolidation

Salgono a 12 gli istituti finanziari e i centri servizi interbancari che scelgono le soluzioni di TAS Group per prepararsi al Progetto dell’Eurosistema Target2/T2S Consolidation

Milano, 21 gennaio 2020 – TAS S.p.A. [BIT:TAS], società leader in Italia nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, presente anche in Europa e in America, comunica che sono saliti a 12 gli istituti finanziari e i centri servizi interbancari che hanno già scelto di adottare la soluzione Aquarius per prepararsi al Progetto Target2/T2–Securities Consolidation, il cui Go Live è previsto per novembre 2021 e che modificherà radicalmente il modo in cui banche e sistemi ausiliari potranno accedere ai servizi per le transazioni in moneta della Banca Centrale Europea.

Altri 11 operatori si aggiungono dunque a Cassa Depositi e Prestiti che a maggio del 2019 ha comunicato di aver scelto la soluzione di TAS Group per il progetto Target 2 pre e post migrazione.

Da oltre 20 anni TAS Group assiste le Banche Commerciali e Centrali dell'Eurosistema nell’armonizzazione delle infrastrutture, dalla migrazione BIREL verso TARGET, sino alle infrastrutture di gestione di T2, T2S, TIPS e Collateral della Banca Centrale Europea.

Tradizionalmente presente con soluzioni di gestione della rete, come TAS Network Gateway, oggi TAS si afferma sul mercato anche grazie ad Aquarius, la soluzione che indirizza strategicamente la digital transformation delle Tesorerie rispondendo ai requisiti delle migrazioni verso lo standard per lo scambio elettronico di dati in ambito finanziario ISO 20022 e verso i regolamenti istantanei.

Il consolidamento delle due piattaforme di regolamento dell’Eurosistema andrà live con un approccio big-bang, e l’obiettivo è di fornire alle banche un punto di accesso unico (Eurosystem Single Market Infrastructure Gateway, ESMIG) ai servizi di settlement real-time 24x7 per contanti, titoli e collaterale, con una maggiore efficienza e gestione della liquidità per tutti i servizi TARGET.

Gli impatti derivanti dai nuovi requisiti di sistema sul ruolo della tesoreria bancaria saranno notevoli. Parallelamente però, nell’adeguarsi ai vincoli regolamentari, il sistema ha anche l’opportunità di operare una vera e propria trasformazione digitale adottando tecnologie che consentano di automatizzare molte attività, integrare le informazioni provenienti da diversi canali, evolvere le applicazioni legacy azionando criteri di business intelligence in tempo reale su monitoraggio e previsionali intraday sulla liquidità.

“Il mercato ha capito che alcuni progetti di sistema possono costituire risorse e opportunità per la digital transformation delle banche e dà fiducia a TAS per le sue soluzioni innovative e le sue competenze. Grazie anche alla nostra capacità di accompagnare i progetti di ogni singolo cliente avvalendoci di partner di eccellenza ad oggi già 12 clienti hanno adottato la soluzione Aquarius per la migrazione al nuovo sistema T2-T2S” dichiara Valentino Bravi, CEO di TAS Group. “Il portafoglio ordini è in rapida crescita, e contiamo nei prossimi mesi di raggiungere l’80% del mercato italiano e acquisire nuove referenze internazionali.

Lo scorso anno TAS Group, insieme a KPMG e Accenture, ha raccolto e coordinato un Gruppo di Lavoro Interbancario per il progetto T2/T2S Consolidation cui hanno aderito oltre 30 operatori di mercato, riconfermandosi leader indiscussa in tema di tecnologia abilitante per la gestione accentrata di titoli, cash e collateral.

 

 Scarica il comunicato stampa