NEWSROOM

events
 

Iscriviti alla nostra newsletter!



Archivio News

Tags: TAS Group

TAS Group chiude il 2017 mettendo a segno una crescita del + 28%

Il CdA di TAS S.p.A. riunitosi il 21.3.2018 ha approvato il bilancio consolidato del gruppo al 31 Dicembre 2017: l’anno si è concluso con ricavi pari a 61,4 milioni di euro, in aumento del 28% rispetto all’esercizio precedente. Analoga crescita anche per l’EBITDA, aumentato del 28,5% rispetto al 2016.

Il Presidente Dario Pardi ha così commentato: "Il 2017 è stato un anno positivo per TAS Group, frutto di una strategia di posizionamento e rinnovamento che ha portato il gruppo ad avere tutti gli indici in crescita e che ha fatto registrare un risultato migliore del piano Industriale. Il Gruppo è ora forte e solido da un punto di vista finanziario e patrimoniale ed è pronto ad affrontare le nuove sfide di un settore in continua evoluzione. Il 2017 è stato anche l'anno dell'accelerazione degli investimenti per la crescita internazionale sia in Europa che negli Stati Uniti, culminata con la partnership con Oracle per la sua Digital Innovation Platform e con gli accordi di collaborazione con la Camera di Commercio Italo Germanica AHK ed Ibira partners per il mercato Brasiliano, oltre al lancio del nuovissimo Data Center Sophia Antipolis  in Francia – tra i più evoluti dal punti di vista tecnologico e della sicurezza a supporto dell'offerta. Infine guardiamo con fiducia al prossimo futuro poiché anche grazie all'accresciuta capacità finanziaria e reputazionale il Gruppo potrà guardare anche ad una crescita inorganica tramite acquisizioni sia sul mercato nazionale che su quello internazionale”.

"Anche nel 2017 – prosegue l’AD Valentino Bravi – TAS è riuscita a mantenere la leadership tecnologica e di mercato nel settore emergente delle FINTECH. Questo risultato è stato raggiunto grazie al continuo l'impegno del Gruppo nelle attività di sviluppo e ricerca – nel 2017 oltre il 10% dei ricavi core - ritenute valore irrinunciabile nella nostra strategia di crescita e di consolidamento nel mercato nazionale e internazionale. Un esempio, per la nuova Direttiva della PSD2, che ha come obiettivo primario la creazione di un mercato integrato dei servizi di pagamento uniformando le regole per gli istituti bancari e per i nuovi PSP (Payment Service Provider), TAS è stata la prima società italiana, nonchè tra le prime in Europa, ad aver sviluppato sia una soluzione che consentirà agli istituti finanziari di essere conformi alla normativa, che una piattaforma (disponibile entro il secondo trimestre 2018) che abiliterà i nuovi PSP all'erogazione dei nuovi servizi previsti dalla PSD2. Anche sul fronte del GDPR, TAS è all'avanguardia nella propria offerta grazie all'esperienza pluridecennale nella relazione con il mondo finanziario e della Pubblica Amministrazione, al patrimonio delle architetture tecnologiche innovative e all'approccio consulenziale relativamente all'evoluzione dei mercati finanziari e dei sistemi di pagamento".